General LEE: liberté et ergonomie!!!

Saturday, March 26, 2005

Il web semantico inconscio

Esiste un formidabile mezzo di ordinare le informazioni che e' l'ordine alfabetico.
E' formidabile per un motivo: fornisce un criterio oggettivo di ordinamento, si decide di applicarlo e poi non occorre pensare ove riporre e collocare un'informazione.
Un sito e' un'oggetto come un altro identificato dalla sua url. Che fare quando di hanno piu' siti, come collocarli? Una maniera veloce e' farlo ordinandoli alfabeticamente, molti lo fanno, e' una convenzione diffusa.
Allora perche' non usare la buona volonta' degli altri per collocare opportunamente il proprio sito? Ecco che nel caso di siti locali occorrerebbe pensare a che nome pensa una persona quando cerca un sito come il nostro ed usare quel nome come prima parte del nome del nostro sito. Allora che accade? Accade che chi segnala il nostro sito assieme ad altri lo fa collocando il sito in ordine alfabetico, ma se esiste una convenzione nel mettere il nome al proprio sito ecco che si ottiene un elenco che e' si alfabetico ma tutto sommato anche tematico, ossia un elenco in cui tutte le risorse di un certo tipo vengono collocate vicine tra loro.
Nel caso di portali locali la scelta che mi viene in mente e' dare un nome che contenga inizialmente la localita', ecco che chi cerca informazioni su Cogne cerchera' sotto la C e ci trovera', mentre un portale sempre su COgne pur presente in elenco e' facile che sfugga all'attenzione.
Nel caso di alberghi invece tutto sommato la convenzione di usare hotel e' stata gia' diffusa dagli elenchi telefonici e dalle pagine gialle e spesso gia' chi segnala divide per localita'.
Ma cercherei comunque di capire se esiste una convenzione nell'uso di una denominazione di un servizio e cercherei di anteporre la tipologia di servizio che e' cio' che il potenziale cliente cerca al nome identificativo dell'azienda. Ossia preferirei un AUTO-VACQUIN piuttosto che MANZETTI-CAR-AUTO, perche' il cliente interessato sfogliando per cercare un posto dove si vendono auto cerca gia' sotto auto, meno sotto manzetti. Oppure un AUTO-FIAT-VACQUIN piuttosto che un FIAT-AUTO-MANZETTI.

TUtta questa tiritera in replica sul sito:
http://www.infoayas.org/index.php?option=com_akobook&Itemid=46

Thursday, March 24, 2005

Tratto da antidigitaldivide.org

Leggo:
Staffelli dovrebbe porre al dirigente questa domanda :

perchè Telecom in Francia dove deve pagare l'affitto delle linee e dove il costo della vita e il costo del lavoro sono più alti rispetto all'Italia offre un prezzo così basso e in Italia dove le linee sono di sua proprietà propone una cifra così alta?

A questo punto Telecom tirerà fuori la solita scusa cioè che lei non può abbassare le tariffe al dettaglio, in quanto l'autorità lo impedisce perchè altrimenti le offerte non sarebbero replicabili dagli altri operatori, questo è falso infatti, il prezzo all'ingrosso si calcola partendo dal prezzo al dettaglio che propone telecom ("Per stabilire quale sia il giusto valore dell'offerta wholesale, l'Agcom (Cheli) prende in esame il prezzo dell'offerta Adsl al dettaglio di Telecom Italia e ricava il valore all'ingrosso sottraendo i costi aggiuntivi (marketing e pubblicità, gestione dei clienti, e così via). Inoltre, l'Autorità applica il criterio del "retail minus", ovvero si accerta che l'offerta al dettaglio di Telecom Italia sia replicabile, con un margine di profitto, anche dagli altri operatori.")

e quindi se telecom abbassasse le tariffe al dettaglio automaticamente calerebbero quelle all'ingrosso visto che poi è sempre Telecom a vendere all'ingrosso potrebbe anche decidere un margine di profitto più basso rispetto a quello spropositato che chiede agli operatori alternativi http://telefoniait.altervista.org/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=35&forum=5

e adeguarlo a quello che chiedono a lei in Francia che gli permette di avere l'offerta migliore sul territorio francese.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

E considero che la faccenda e' il monopolio, che gliene frega a telecom di abbassare le tariffe quando comunque le vere tariffe che le interessano sono quelle di affitto delle dorsali agli altri operatori e non tanto la tariffa per l'utente finale?
Le abbassera' le tariffe solo quando percentualmente l'offerta di altre dorsali concorrenziali ma sopratutto della banda larga in fibra mettera' in crisi i fornitori di adsl, quindi la vera concorrenza sara' tra adsl e fibra, e non tra i diversi operatori che offrono adsl.

La gerarchia vda.it

Io francamente sono rimasto un po' basito sul fatto che la gerarchia vda.it non sia proprieta' della regione, ma lo sia solo il dominio regione.vda.it.
Non ho nulla contro il sito http://www.hotelcalifornia.vda.it/ ,loro applicano la legge che consente loro di registrare il sito, anzi, trovo inspiegabile che la regione non registri anche il dominio region.vda.it, visto che i privati lo possono fare.
Ma il bello e' che questi della Regione credono che se il dominio non e' stato riservato dal nic non lo possano prendere, aspettando che glielo prenda un privato?
Ma sopratutto sono basito del fatto che la gerarchia provinciale ao.it non sia di proprieta' della regione ma del nic.
Ed un giorno forse ve ne mostrero' la ragione con un sito dimostrativo.

Thursday, March 17, 2005

L'esigenza si sente

L'esigenza di normare il web semantico si sente, la sciatteria dilaga anche a livello di istituzioni comunali, a partire dalla url del sito istituzionale.
Anche chi vuole seguire le regole se le deve inventare o non conosce il nome ufficiale del suo comune, e chi deve controllare non lo fa.
Penso a
http://www.comune.saintrhemyenbosses.ao.it/
oppure a
http://www.comune.saintmarcel.ao.it/
da un lato ed a
http://www.comune.saint-nicolas.ao.it/
od a
http://www.comune.saint-pierre.ao.it/
dall'altra

Friday, March 11, 2005

Introdotta la prima regola operativa cosiva

Deve esserci il file sito/cosiva/pub/ext.xml con l'attributo ext.
Ora pero' devo capire come fare uno script che traduca sto fatto per le applicazioni.

Thursday, March 10, 2005

VdAOID

Missa' che e' il caso di estendere il concetto del codice comune ad altre entità della valle d'Aosta per creare i cosiddetti VdAOID.
IL VdAOID e' un codice numerico di 6 cifre che identifica univocamente un oggetto in Valle d'Aosta.
Ma identifica sia la istanza che le tipologie.
In pratica serve per cominciare a costruire un database distribuito delle informazioni sulla valle d'Aosta.

Wednesday, March 09, 2005

E che palle!

E che palle questi della CONFEDERATION o CONFEDERACHON come la chiamano loro.
Si, della CONFEDERACHON DI SITOYEN VALDOTEN.
Adesso vogliono che si metta una pagina di documentazione nella cartella /cosiva del sito.
Ossia un index.php od un index.html o default.html
E che la cartella sia vuota e che contenga solo i servizi CSV ufficiali.
Cosi' essendo io wiki dipendente devo fare un sito wiki in questa cartella.
Un casino immane
Va bene che sotto la cartella cosiva e' prevista una cartella private per la fuffa di cosiva che non va pubblicata come roba ufficiale di cosiva.

Rifare la convenzione dei nomi

Oramai molti scrivono siti in un ambiente che offre la possibilità di fare script dinamici.
Ecco allora che forse converrebbe cominciare a pensare anche la parte statica di un sito a farla tramite una parte dinamica. Questo e' vero che appesantisce il lavoro del server ma dall'altro rendendo tutte le pagine dinamiche, anche quelle statiche.
Io uso allora uno script php che ho fatto modificando il wiki.
Lo script l'ho chiamato telquel.inc, anzi, ve lo faccio vedere facendo applicare telquel a se stesso.

Tuesday, March 08, 2005

Ho rivalutato il javascript

Eggia', perche' serve egregiamente per fornire risultati in uscita che poi il webmaster si posiziona come vuole.
Quindi il nuovo paradigma e' php per ricevere i dati e javascript per dare risposte.
Veramente affascinante, con questi soli due strumenti si puo' gia' realizzare il web semantico.
Senza dover usare soap od xml.

Monday, March 07, 2005

Lo sitoyen valdoten

Il vecchio blog di vadalibra ora diventa LO SITOYEN VALDOTEN, blog comunitario per scrivere articoli sul web valdostano e sugli sviluppi di vdalibra assieme ad una parte in wiki per postare esempi in html.
Nuovo link: @LO SITOYEN VALDOTEN@

Saturday, March 05, 2005

www.lesecureuils.it

www.lesecureuils.it

Un sito semplice che riesce a comunicare in tre lingue quello che deve comunicare.
Il sito e' in puro html, ogni pagina e' linkabile, ogni pagine e' scritta in tre lingue ma sono le immagini che parlano da sole.
La dimostrazione che non serve tanta teconologia per comunicare.
Mi e' venuta voglia di farci un salto a questo agriturismo.

Il sito poi e' allegro con le foto delle oche e delle capre.

C'e' solo un pop up fastidioso per comunicare le novita', ma sono novita' importanti ossia che il giovedi' sono a vendere al mercato di Aosta di Via della Pace.

www.comune.saint-pierre.ao.it

http://www.comune.saint-pierre.ao.it

A parte un banner in alto in flash peraltro inessenziale il sito mi ha colpito favorevolmente.

Pro:
1) barra di navigazione a destra che e' veramente ergonomica. Solitamente e' a sinistra perche' e' piu' semplice farle a sinistra.
2) ci sono 4 sezioni principali ed ognuna ha un colore diverso per ricordare in che sezione si e'.
3) Particolarmente ben fatta la sezione con i dati statistici.


Contro:
1) non tutte le pagine sono linkabili, in particolare non lo sono le immagini interessanti, forse persino apposta per escludere certi utilizzi da parte del navigatore.
2) le voci non sono ordinate alfabeticamente e se esiste un criterio di ordinamento non si sa qual'e'.

Mancano magari tante cose ma e' un sito giovane.

Questo blog

Non consente di creare dei permalink sui poste e secondo me e' una cazzata immane.
Ho scelto di usare questo servizio per imitare il generale Zhucov ma solo uno zuuccone poteva scegliere questo servizio di blogging.

Le manifestazioni nel sito della Regione

La pagina e' questa

Non si possono memorizzare url di ricerche specifiche magari inseribili in una pagina o spedibile ad un conoscente via mail

Non esiste un indice analitico di tutte le voci del sito cosi' che io devo ricordarmi non sono che voglio vedere le manifestazioni, ma anche che le manifestazioni le trovo solo sotto la voce Turismo del menu principale.

Ciao

No, non voglio essere la risposta scherzosa a bolscevico stanco ma una tricoteuse acida ma non troppo sui siti internet e sulla loro usabilità.